[Mer 19/2 @ Centro sociale della pace] Assemblea pubblica: l’inquieto decreto coinvolge anche te!

Come associazione promuoviamo l’iniziativa insieme a diverse altre realtà.

*

Le norme penali, amministrative, disciplinari che via via si sono accumulate negli ultimi 50 anni dietro il paravento delle emergenze di turno, impediscono, di fatto, di esercitare quelle libertà che, a parole, sono sancite dal patto costituzionale.
Da ultimi i decreti “sicurezza” dell’ex ministro dell’interno, Salvini, ma prima di essi tanti altri decreti “sicurezza” (da Minniti a ritroso). Ci sono normative specifiche per i migranti; ci sono quelle per gli scioperanti; ci sono quelle per chi occupa le case o gli spazi sociali; ci sono quelle per chi va allo stadio; ci sono quelle per chi manifesta nelle strade e nelle piazze; ci sono quelle per chi critica con parole e scritti le azioni dei governi e delle classi dirigenti.
Oltre alle normative esiste poi una pratica reale fatta di soprusi, arbitrarietà, arroganza, …
Normative e pratiche che non colpiscono, guarda caso, i crimini delle classi dirigenti.
Le politiche di governo della “repubblica fondata sul lavoro” tendono a colpire preventivamente il conflitto sociale che trae origine proprio dallo sfruttamento del lavoro, dalla mancanza di un reddito dignitoso, dalla privazione della libertà e della dignità per milioni di persone che abitano nella penisola.
È necessario mettere in campo un’iniziativa culturale e di critica politica capace di mettere in discussione l’impianto delle leggi “emergenziali”.
Non possiamo più dire “non mi riguarda” se non sono un immigrato, se non sono un manifestante, se non sono uno scioperante, se non occupo una casa o uno spazio sociale. Ognun* di noi è una di queste cose almeno una volta nella vita.

ASSEMBLEA PUBBLICA
mercoledì 19 febbraio alle 20.30
al Centro sociale della pace
in via del Pratello 53

Realtà promotrici della costituenda Rete Cittadina “Stop decreti sicurezza!”
stopdecretisicurezza.net – nodecretisicurezza[at]riseup[dot]net

This entry was posted in Archivio iniziative, Comunicati e documenti, Home. Bookmark the permalink.